Spinta al mercato immobiliare grazie agli incentivi fiscali e garanzie per i giovani

Si tratta certamente di un’iniziativa che darà ulteriore slancio al mercato immobiliare poiché si rivolge ad una fascia di soggetti che in questo momento incontrano le maggiori difficoltà di accesso al credito. Le garanzie messe a disposizione dallo Stato (che passano dal 50% all’80% del mutuo) per i prossimi 12 mesi genereranno maggiore disponibilità da parte degli istituti bancari ad erogare i finanziamenti. Gli incentivi fiscali (zero imposta di registro e zero imposta sostitutiva sul mutuo) rendono invece ancora più appetibile l’ipotesi di acquisto di una nuova abitazione poiché generano un risparmio sui costi di acquisto pari a circa 3-4 mila euro.
Se a questi incentivi andiamo ad aggiungere le misure legate al bonus per la riqualificazione energetica, con i prezzi che si mantengono stabili o in qualche caso addirittura in discesa, non possiamo non aspettarci una crescita della domanda di abitazioni.
Tra i fattori che giocheranno un ruolo fondamentale in questa scelta ci sono inoltre i tassi dei mutui, che rimangono ai minimi storici, e i prezzi degli immobili, che seppur nel breve periodo stiano tenendo, restano comunque a valori molto interessanti rispetto ai picchi degli ultimi 15 anni. Si conferma quindi anche per i più giovani lo storico desiderio degli italiani di avere una casa di proprietà.

Lasciaci valutare il tuo immobile