Il lockdown a quali modifiche, in campo immobiliare, porterà? | Arcase

Il lockdown a quali modifiche, in campo immobiliare, porterà?

Il parere di Enrico Marchese Iezza, fondatore di Arcase, su LA STAMPA

Intervista su LA STAMPA ad Enrico Marchese Iezza, fondatore gruppo Arcase, sul futuro andamento del mercato immobiliare torinese e su come la collina è tornata ad essere richiesta.

DOPO LA PROVA LOCKDOWN TORNA L'INTERESSE PER LA COLLINA

"Non possiamo prevedere cosa accadrà nel futuro, ma stiamo riscontrando una maggiore richiesta per case o in collina o con il terrazzo. Chi ha vissuto il lockdown in appartamento, magari con poca luce e senza balconi, sta rivedendo le sue idee di abitare. Al momento è una reazione, nei prossimi mesi si comprenderà se sarà proprio una nuova tendenza."

Enrico Marchese Iezza guida il gruppo Arcase, specializzato da oltre 25 anni nella compravendita di immobili di prestigio.

Fino a pochi mesi fa la collina torinese viveva un periodo di declino, legato soprattutto ai timori per i costi della sicurezza e per i pochi collegamenti. Ora il mercato guarda proprio a questo pezzo di città.  "Non credo che il numero delle transazioni possa subire grosse flessioni. I prezzi, invece, sono un'incognita". La casa si sta rivelando un obbiettivo di investimento da parte delle persone che hanno disponibilità di somme in banca e temono l'inflazione.  "Questo potrebbe spingere al rialzo i prezzi degli immobili, proprio perchè considerati un bene di rifugio." 

I segnali di vitalità, per gli immobili di prestigio, sono però incoraggianti.

Lasciaci valutare il tuo immobile